HIFI4ALL ::: The Real Music & HiFi Revolution :::
Chi è in linea
In totale ci sono 15 utenti in linea :: 0 Registrato, 0 Nascosti e 15 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

Nessuno

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo degli utenti in linea è stato 3307 il Mar 27 Ott - 22:03
Statistiche
Abbiamo 430 membri registrati
L'ultimo utente registrato è cucicu

I nostri membri hanno inviato un totale di 5835 messaggi in 565 argomenti
I postatori più attivi del mese
Leon77
 

I postatori più attivi della settimana
Leon77
 

Dicembre 2016
LunMarMerGioVenSabDom
   1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031 

Calendario Calendario


Speaker protection - piccolo test tascabile

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Speaker protection - piccolo test tascabile

Messaggio  cesarev il Gio 21 Mag - 0:43

Visto che questi giorni ero un po' costretto in casa, e siccome questa PCB mi girava tra le mani da tempo e considerato che non ne conosco le specifiche e non ne conoscevo l'uso, ho fatto un piccolissimo test, con quel poco che ho.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Per miei motivi personali ho tolto il ponte di diodi e ho messo
due PIN prima del regolatore di tensione, quindi:
calcolando che sono richiesti 12-15 Vac in ingresso ho
alimentato dopo il ponte di diodi con un alimentatore  
da laboratorio ……  si comporta così:
primo test:
- alimentato con 15Vdc - tensione misurata dopo il regolatore 7812 ….12,33Vdc
- alimentato con 18Vdc misurata dopo il regolatore 7812 ….12,33Vdc
- alimentato con 22Vdc misurata dopo il regolatore 7812 ….12,33Vdc.... scaldicchia
-      non è possibile mettere un dissipatore sul regolatore
-      quando si alimenta si accende il led, e dopo circa 3 secondi, scatta il/un relè per il delay e si spegne il led.
Sui relè c’è scritto :HLS8-22F- DC12V-C
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

secondo test sui PIN Input/output
- senza alimentazione c’è continuità solo tra i  4 pin GND/GND
- alimentato con 15/24Vdc  c’è continuità tra tutti i rispettivi PIN


terzo test con tensione sia sui  PIN Input/outuput  L/Gnd R/gnd

ho alimentato due pin di input L/gnd si rileva che il  relè scatta a 575mV (quindi toglie continuità) e si accende il led, che non si spegne fino a quando non si toglie tensione.
Quello che ne deduco, ovviamente è, l’attrezzo in questione pare funzionare. Non fa passare segnale da spento e non lo fa passare se si da tensione sui pin di input oltre 575mV
Quello che non so è se questa tensione (575mV) sia entro i limiti di sicurezza per non far saltare gli speakers??????... pensieroso

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

……………………buona...... luna1

______________
............................. :  [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]  : ............................... Cesare

cesarev
Membro classe d'argento
Membro classe d'argento

Data d'iscrizione : 03.02.15
Località : San Vito al Tagliamento (PN)
Occupazione/Hobby : libero pensatore/pensionato
Impianto : qualcosina in classe T diffusori autocostruiti

Tornare in alto Andare in basso

Re: Speaker protection - piccolo test tascabile

Messaggio  Caleb Lost il Gio 21 Mag - 2:25

Che da spento c'è continuità non credo ci interessi perchè in quel caso è come se non ci fosse il circuito. Credo che dobbiamo ragionare quando il circuito è acceso. Chè è quello che ci interessa.
Quei 575mv (circa 0,1V) non ti fanno saltare nulla. Per cuocere la bobina di un altoparlante ci vogliono volts e poi comunque prima degli altoparlanti c'è il crossover, ecc. Dopodichè parliamo di frazioni di secondo. Se per un qualche motivo la DC all'accensione sta sopra 575mv, ad esempio 1/2 volt, il relè non apre il circuito e sei protetto finchè la tensione non scende sotto i  575mv. Idem quando è acceso. Ossia, se mentre ascolti la musica per un qualche motivo la DC sale oltre i 575mv il relè chiude e non ti fa passare nulla. Così anche in questo caso sei protetto.
Questa è la mia idea. Direi di aspettare Ciro [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] per una spiegazione dettagliata.
Può darsi che sbaglio, quindi non prendere quello che ho scritto per oro colato ok 2

______________
Alessandro
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Caleb Lost
Amministratore
Amministratore

Data d'iscrizione : 13.11.13
Località : Roma
Impianto : HTPC, JLSounds I2SoverUSB con oscillatori FOX, DAC Doppio AK4495SEQ, EamLab 302/Adcom GFA 555, Focal Aria 906, Grado 325i, Sennheiser HD600

http://www.hifi4all.it https://www.facebook.com/https://www.facebook.com/hifi4all.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Speaker protection - piccolo test tascabile

Messaggio  cesarev il Ven 22 Mag - 13:03

In generale concordo che da spento non interessi, ma nel “specifico” sì,……….. e mi spiego:.... sticazzi  prendiamo per es.il mio caso dove sto costruendo un “guazzabuglio” contenete: il Buffer B1, il TPA3116; e l’accrocco in questione.
All’interno dello chassis ci saranno, un’alimentazione per il B1 ed una per la PCB della “speaker protection”  mentre l’amplificatore sarà alimentato dall’esterno .
Normalmente  dovrei, prima alimentare lo chassis e poi lo stadio esterno di alimentazione del TPA3116, ma metti che io faccia l’inverso?, e facile…no?.
Ammettiamo per un momento,  che il TPA3116 (non sappiamo per quale motivo) possa trasferire corrente continua alle casse mentre il resto della catena è ancora spento.
Ecco che in questo caso, può servire  che la PCB della “ speaker protection” non faccia passare il segnale anche da spento.....  joker
buona............................. sole3


______________
............................. :  [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]  : ............................... Cesare

cesarev
Membro classe d'argento
Membro classe d'argento

Data d'iscrizione : 03.02.15
Località : San Vito al Tagliamento (PN)
Occupazione/Hobby : libero pensatore/pensionato
Impianto : qualcosina in classe T diffusori autocostruiti

Tornare in alto Andare in basso

Re: Speaker protection - piccolo test tascabile

Messaggio  Caleb Lost il Ven 22 Mag - 14:38

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] ha scritto:
In generale concordo che da spento non interessi, ma nel “specifico” sì,……….. e mi spiego:.... sticazzi  prendiamo per es.il mio caso dove sto costruendo un “guazzabuglio” contenete: il Buffer B1, il TPA3116; e l’accrocco in questione.
All’interno dello chassis ci saranno, un’alimentazione per il B1 ed una per la PCB della “speaker protection”  mentre l’amplificatore sarà alimentato dall’esterno .
Normalmente  dovrei, prima alimentare lo chassis e poi lo stadio esterno di alimentazione del TPA3116, ma metti che io faccia l’inverso?, e facile…no?.
Ammettiamo per un momento,  che il TPA3116 (non sappiamo per quale motivo) possa trasferire corrente continua alle casse mentre il resto della catena è ancora spento.
Ecco che in questo caso, può servire  che la PCB della “ speaker protection” non faccia passare il segnale anche da spento.....  joker
buona............................. sole3



Cesare quando premi sul pulsante di accensione come direbbero a Napoli "s'accippia" tutto insieme.
Chè i trasformatori sono "tutti" attaccati alla vaschetta interna della 230V. Non credo tu abbia tre accensioni pensieroso
E' lo speaker protection che, da accesso protegge i tuoi diffusori, si attiva nel momento stesso in cui dai tensione alla B1 e alla TPA3116, ossia all'insieme ok 2

______________
Alessandro
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Caleb Lost
Amministratore
Amministratore

Data d'iscrizione : 13.11.13
Località : Roma
Impianto : HTPC, JLSounds I2SoverUSB con oscillatori FOX, DAC Doppio AK4495SEQ, EamLab 302/Adcom GFA 555, Focal Aria 906, Grado 325i, Sennheiser HD600

http://www.hifi4all.it https://www.facebook.com/https://www.facebook.com/hifi4all.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Speaker protection - piccolo test tascabile

Messaggio  silverwing il Ven 22 Mag - 22:16

Non mi sono mai piaciuti i circuiti di protezione a meno che necessari. Un amplificatore come la tpa, che è un classe d, non ti butterà mai fuori della continua con tutti quei filtri che ha dopo il chip.
Non lo userei. Sporca solo il segnale.

silverwing
Membro
Membro

Data d'iscrizione : 31.01.15
Età : 57
Località : Torino
Occupazione/Hobby : informatica
Maiale
Impianto : x+y

Tornare in alto Andare in basso

Re: Speaker protection - piccolo test tascabile

Messaggio  cesarev il Sab 23 Mag - 8:47

Buondi,,
fuori piove e fa freddo, caffè1 ...........ma va. così approffittiamo per continuare con i lavori casalinghi.

Sicuramente il ragionamento di "Silverwing" fila, ma credo debba essere supportato un pochino di più. Quindi, siccome io sono un “niubbo” (così dice anche il buon Porfido) cerco di arrabbattarmi ed imparare  , così vedo di leggere il più possibile e cercare di copiare al meglio,…… migliorare ???, ma…… al momento non ne sono così sicuro complicato . Nel dubbio cerco di usare le conoscenze minime necessarie per sopravvivere , (a volte anche il sovrappiù) ed è per questo che sto testando la citata protezione.
È altresì vero che in elettronica è d’uso dire, come già citato in precedenti post, “in un progetto  non dovrebbe esistere ne il più ne il meno, ma il quanto serve.      “, ma io non so far meglio.
Quindi sono andato a vedermi il datashet della T.I. e leggo/vedo che in uscita ci sono due filtri quali un EMI ed un LC. Tralasciando per un attimo il filtro l’EMI (meglio conosciuto anche come ”snubber”) che suppongo serva per ridurre le interferenze nella banda radio AM, cerchiamo di capire a cosa possa servire un filtro LC o quel filtro LC, in quanto altri filtri in uscita, non mi pare ci siano. Dunque di base un filtro LC serve per filtrare la corrente di “ripple” , cioè il residuo di corrente alternata che attraversa l’utilizzatore dopo  il raddrizzamento e che verrebbe  enfatizzato dagli speakers  sotto forma di ronzio.
Che detto LC serva solo a  questa funzione  io non lo so, come non so se questo filtro (escludendo l’EMI) serva anche per bloccare eventualmente Vdc  in uscita. Però noto che anche nel datasheet viene riportato che questo filtro è un sovrappiù, quindi potrebbe avvalorare l'ipotesi su espressa.

Tornando alla protezione in questione, di filtri non ne vedo sulla PCB, a parte  quelli necessari a raddrizzare la tensione di alimentazione dei relè. Questo  “accrocco” credo non filtri nulla , chiude o apre un circuito , attraverso i relè. In più ritarda solamente il passaggio del segnale detto anche “time delay”. Probabilmente in un classe D non servirà, anche se ne ho visti diversi installati sui TA2021, ma ricordo anche diverse discussioni sui forum dove qualcuno lamentava il danno ai diffusori, proprio a causa di tale inconveniente. Ricordo anche però, che qualcuno affermava che “Le protezioni che agiscono in limitazione” è sempre meglio evitarle” cosa significhi in limitazione non saprei quantificarlo, vedrò di informarmi meglio. ci penso

Ora, forse qualcuno, probabilmente, non avrà chissà quale  catena HI-END impegnata da un classe D, ma a volte la curiosità potrebbe indurre l’incauto audiofilo a provare le proprie costose casse su un mostriciattolo di classe D.; Ed è proprio per questo che si potrebbe sacrificare un pochino, (dico solo un pochino…eh) di qualità audio in cambio di sicurezza. La scelta è personale, l’importante, credo, sia conoscere perfettamente quello che si sta facendo. joker
Buon giornata…………………………….. sole3

______________
............................. :  [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]  : ............................... Cesare

cesarev
Membro classe d'argento
Membro classe d'argento

Data d'iscrizione : 03.02.15
Località : San Vito al Tagliamento (PN)
Occupazione/Hobby : libero pensatore/pensionato
Impianto : qualcosina in classe T diffusori autocostruiti

Tornare in alto Andare in basso

Re: Speaker protection - piccolo test tascabile

Messaggio  Contenuto sponsorizzato Oggi a 0:10


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum