Chi è online?
In totale ci sono 9 utenti in linea: 0 Registrati, 0 Nascosti e 9 Ospiti :: 1 Motore di ricerca

Nessuno

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 65 il Ven 6 Apr - 17:22
Statistiche
Abbiamo 595 membri registrati
L'ultimo utente registrato è Claudio cardatore

I nostri membri hanno inviato un totale di 5784 messaggi in 595 argomenti

Esperienze analogiche

Andare in basso

Esperienze analogiche

Messaggio  rferrinid il Gio 18 Feb - 11:40

La musica...se non fosse per lei quanti di noi non sarebbero qui ?
Esistono molti approcci all'arte celebrata da Euterpe , c'è chi fa discendere il nome Musica proprio da 'Muse'.
Ma non è di questo che voglio parlarvi ; fin da piccolo ho avuto una disposizione particolare verso tutto quello che suonava , fosse uno strumento musicale o una elettronica per riprodurre musica.
Ho cominciato con un organo Bontempi
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
, poco più di un'ottava , forse due , di quelli con la ventola interna che soffiava aria (e faceva più rumore di un aspirapolvere)
; ci ho strimpellato di tutto ,anche poche note ad orecchio della toccata e fuga in re minore di Bach , avevo 5 anni.  studio
Poi sono venuti i dischi , per primi quelle delle favole : chi non ricorda 'A mille ce n'è....'? Ho rivisto il cofanetto in una libreria , quanti ricordi !  rosa**/
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine] (la mia preferita)

Avevo a quei tempi un giradischi portatile , lo ingolfavo a volte inserendo i dischi uno sopra l'altro  arrabbiato   ooohhh
(avevo già imparato a memoria le canzoni delle favole ,naturalmente)
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Gli anni passavano , io crescevo ascoltando una selezione Readers'Digest di musica classica (le nove sinfonie e tutti i concerti di LV Bethoven) ; a dieci anni li fischiettano a memoria e li ascoltavo sull'unico impianto che avevo in casa , questo:
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
è un musikschrank grundig 7000 a valvole , ancora ce l'ho e funziona benissimo , ci ho ascoltato i miei primi LP (Genesis , Jethro Tull , Pink Floyd)...possiede un giradischi Dual semi automatico , roba veramente flinstoniana , ma quanto mi ha fatto sognare !
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

poi i miei si sono convinti che era meglio farmi ascoltare la musica con qualcosa di decente , era il 1977 , a casa mia arrivò un thorens td 166 mkII , un paio di Kef Chorale e un piccolo JVC VN300 da 30 watt ;
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Verso i 18 anni non ce l'ho fatta più , volevo esprimere da solo la musica che avevo in mente e con molti sacrifici riuscii a comprarmi (a rate con i primi stipendi :900mila lire al mese) un sax tenore Selmer sa 80 II
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
preso all'Emporio musicale Senese ; a quei tempi già prendevo lezioni da un insegnate americano , David Keberle , ora tornato in America (cercatelo in rete , ha anche pubblicato dei lavori su cd ).
Poi sono venute le prime esperienze nei concerti nel 1988 , in Sicilia durante la rassegna Egadi Jazz...poi nel 1995 , complice una storia finita male (le donne ! pensieroso ), ho venduto il mio sax tenore , ho preso un altro sax (soprano) che non ho mai dico mai suonato per 20 anni.
In mezzo c'è stata sempre la musica , tra il lavoro , la mia futura moglie , i figli...poi è riscoccata la scintilla grazie al TA2024 , l'esperienza dei forum e quella attuale qui con voi.
Poi...poi ...ieri ho fatto un'altra cosa , che poi è stata la molla che mi ha spinto a scrivere e tediarvi fin qui : complice mia figlia (11 anni , prima media) e una lezione-concerto alla quale sono stato invitato , mi ha fatto riprendere in mano il vecchio sax soprano (quello che non suonavo da 20 anni!) che giaceva nella custodia accanto alle attuali Dynaudio in fondo a sinistra.
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine].

L'ho ripreso a uonare da tre giorni :
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
ma non era come 20 anni fa.(Per non parlare di quanto ero arrugginito)
Bhe , è partita la scimmia , mi sono documentato , iscritto su un altro forum esclusivamente dedicato al saxofono  ricerca (una famiglia assai numerosa , vi invito a leggere sull'argomento) ed affascinante, un mondo fatto di suoni e meccaniche di precisione , di fiato ,ance , impostazioni, niente elettronica , niente amplificatori , acustica allo stato puro..in tre giorni ho venduto il mio vecchio soprano e ho comprato il mio primo amore , un sax tenore.
Sabato 27 vado a Milano a provarlo , se tutto va bene mi porto a casa questo :  [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Si può essere più analogici di così ?


Ultima modifica di rferrinid il Gio 18 Feb - 12:54, modificato 1 volta

______________
Roberto
avatar
rferrinid
Vice Amministratore
Vice Amministratore

Data d'iscrizione : 29.01.15
Età : 54
Località : Roma
Occupazione/Hobby : papà musicofilo
Gatto
Impianto : rega brio-r,Dynaudio DM 2/7 , Marantz cd6004 ,Teac T-H300 MKIII, Alessandro MS1 , Beyerdynamic DT990 PRO , Akg K550, Koss Porta PRO, Docet 10/D

Tornare in alto Andare in basso

Re: Esperienze analogiche

Messaggio  Caleb il Gio 18 Feb - 12:44

Direi, si può essere più felici di così? Bellissimo spaccato di vita.

______________
Alessandro
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
avatar
Caleb
Amministratore
Amministratore

Data d'iscrizione : 13.11.13
Località : Roma
Impianto : HTPC, JLSounds I2SoverUSB con oscillatori FOX, DAC Doppio AK4495SEQ, EamLab 302/Adcom GFA 555, Focal Aria 906, Grado 325i, Sennheiser HD600

http://www.hifi4all.it https://www.facebook.com/hifi4all.it

Tornare in alto Andare in basso

Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum